Costantino e l'impero

Esce Costantino e l’impero. Ciucciatevi l’incipit!

contantinoelimperoAllo scoccare della mezzanotte, una vasta cospirazione di furgoni ha realizzato in tutta Italia il complotto gossip più inquietante degli ultimi tempi: librerie, supermercati e ipermercati sono stati sommersi dalle copie sfolgoranti di Costantino e l’impero, l’ordigno investigativo e letterario che il Miserabile Scrittore e Michele Monina hanno approntato per i tipi Tropea.
Fin d’ora vi diciamo: il tour di presentazioni si svolgerà negli ipermercati, nei centri commerciali e negli hard discount.
Domani ne parleremo intanto su RadioDue, con Luca Sofri, a Condor, dalle 10.30 in poi (cliccate qui per ascoltare via Web).
Dopo le sapide anticipazioni di Grazia ed EvaTremila (che nel numero ora in edicola ci hanno dedicato strilli e lancioni in copertina), poniamo a fondamento del nostro edificio in stile garbagnatese questa imprescindibile pietra angolare: l’incipit dell’abissale Biografia non autorizzata del Divo nel Paese delle Meraviglie.

Continue reading “Esce Costantino e l’impero. Ciucciatevi l’incipit!”

Non toccare la pelle del drago

Il ‘Drago’ vola in Olanda

Sul sito praticamente ufficiale del thriller in Olanda, Crimezone.nl, il gradimento per la traduzione di Non toccare la pelle del drago è alle stelle: molti i lettori che hanno espresso un giudizio, il 65% dei quali conferisce al libro il massimo del voto, cinque stelle. Addirittura De huid van de draak è incluso tra i dieci thriller più quotati su Crimezone, in una speciale classifica visibile qui, in compagnia bellissima, che va da Izzo a Dan Brown.
Pubblico qui di seguito due delle recensioni che il libro ha ricevuto: le pubblico in lingua originale, se qualcuno fosse interessato eventualmente a tradurle, sa come contattarmi… 🙂

Continue reading “Il ‘Drago’ vola in Olanda”

blog · Costantino e l'impero

Costantino e l’impero in copertina su EvaTremila!

contantinoelimperoDopo l’exploit su Gente, diretto dal geniale Umberto Brindani, Costantino e l’impero, il libro scritto dal Miserabile Autore e da Michele Monina (Tropea), viene lanciato prendendo la copertina di Eva Tremila, il mitologico magazine diretto dal geniale Silvestro Serra. In alto a destra, sopra la gigantesca figura del Vitagliano, lo strillo imperdibile: “Esclusiva mondiale di Eva“. All’interno, sei pagine con recensione, ampi stralci del libro, un corredo fotografico con un Costantino al di là dell’avantpop, un quadrotto dedicato ai “numeri di Costa”, un box che riassume “Il Costantino pensiero” e le biografie dei due loschi figuri che hanno scritto questa indagine morbosa sulle origini oscure e periferiche del Divo. Queste biografie vanno sotto uno titolo da urlo: “I due ironici, spiritosi biografi di Costa”.
Ecco dunque questo impressionante de cuius: chi sono gli spiritosi biografi di Costa.

Giuseppe Genna è nato a Milano il 12 dicembre 1969, l’ora e il minuto precisi dello scoppio della bomba di piazza Fontana. E’ cresciuto a Calvairate, lo stesso quartiere di Costantino, insieme allo stesso Costantino e ai medesimi amici. A differenza di Costantino, è cronicamente sfidanzato e ha la pappagorgia. Sembra un bravo ragazzo ma non lo è: non è più un ragazzo. Ha pubblicato 8 libri. Ha lavorato a Montecitorio come assistente del Presidente della Camera. Va spesso alla televisione, che si trova nel suo salotto su un comò bianco. Nella sua vita ha amato solo Maura e se ne vanta pure. A 35 anni, a differenza di Costantino, è ancora vergine come Arnold, il piccolo protagonista di colore del telefilm Arnold. Gli extracomunitari a Milano lo scambiano per uno di loro e hanno ragione. Tra i suoi lettori: Francesco Cossiga, monsignor Camillo Ruini e Silvio Berlusconi, che gli hanno inviato telegrammi per ringraziarlo dei suoi libri. Il suo prossimo romanzo uscirà per la casa editrice Tropea.
Michele Monina è nato ad Ancona nel 1969 e vive a Milano. Si divide tra le professioni di giornalista (Gente Viaggi, Rolling Stone, Rockstar) e scrittore. Ha scritto 8 libri, tra cui Vasco Chi. Nonostante l’aspetto, è marito devoto e padre. Sta con Marina sin da quando Costantino giocava con Mazinga. Quattro anni fa, quando Costantino ha iniziato a fare lo spogliarellista, è nata sua figlia Lucia. In concomitanza con l’uscita di Troppo belli, il film con Costantino, nascerà il secondo figlio. Gli extracomunitari lo scambiano per uno di loro e hanno ragione. Non ha la pappagorgia. Possiede una Harley-Davidson e un pitbull terrier nano di nome Bazzani.

blog · Costantino e l'impero

Il nuovo libro: Costantino e l’impero

contantinoelimperoE’ fatta: l’1 febbraio esce il nuovo libro, il primo pubblicato per Tropea, scritto a quattro mani con Michele Monina, costo 11 euro. Si intitola Costantino e l’impero e si occupa di Costantino, quello della tv.
Anzitutto va detto questo: si tratta della “biografia non autorizzata del Divo nel Paese delle Meraviglie”. Perché e percome? E’ molto semplice: Costantino viveva a 50 metri da casa mia, nel quartiere milanese di Calvairate, andava a scuola con mia sorella alle elementari, ci ho giocato insieme a pallone, i suoi amici erano i miei amici e i miei nemici nell’età dell’oro dell’infanzia. Costantino è nato però nel quartiere Lambrate, dove Michele è sbarcato per la prima volta venendo da Ancona. Michele sa tutto dello star gossip, io pure. Costantino da piccolo vedeva Goldrake, noi pure. Costantino mangiava Ciaocrem, l’emulazione fallita della Nutella, e noi pure. Costantino sa chi è Arnold del telefilm Arnold, noi pure. Costantino è fichissimo, noi no. Per quest’ultimo motivo, perché siamo invidiosi, abbiamo scritto questa indagine torbida sulla vita di Costantino. Quel che c’è nel libro è rigorosamente vero e provato. Abbiamo addirittura incrociato una Gola Profonda che ci ha detto cose pazzesche.
Oggi è uscito su Gente un eccezionale articolo di quattro pagine su Costantino, noi due e questo libro.
Adesso vi elenco alcuni dei personaggi di cui si parla in questo libro e poi pubblico la scheda introduttiva.
Per il momento…

Continue reading “Il nuovo libro: Costantino e l’impero”

Nel nome di Ishmael

Ishmael banzai: esce in Giappone!

Continua la deriva planetaria di Nel nome di Ishmael: è ora la volta del Giappone. Qui accanto, cliccabile per scrutarla ingrandita, l’inquietante copertina nipponica del thriller, della cui traduzione si è occupata l’eccezionale Yumiko Arase, per la prestigiosa casa editrice Kadokawa Shoten. Il libro costa 2.400 yen. Qui di seguito pubblico l’entusiastica recensione fattane dall’Okinawa Times.
Ishmael è appena uscito anche in Russia: appena ne so qualcosa, lo dico.
Ed ecco la recensione…

Continue reading “Ishmael banzai: esce in Giappone!”

Nel nome di Ishmael

Glossa storica a Ishmael

Quando scrissi Nel nome di Ishmael, i miei interlocutori non compresero perché Henry Kissinger finisse nel mirino dell’oscura entità che aveva contribuito a creare. Il discorso storico era complesso da praticare, perché faceva leva su documenti desegretati allora non di dominio pubblico e sembrava articolato da un bizzarro paranoide. Successivamente, in apparenza, la realtà sembrava inoltre dimostrare la tesi opposta. Adesso, invece, la realtà storica si incarica di inverare la parabola che Kissinger percorre in Ishmael, come risulta dall’agenzia stampa qui di seguito.

Continue reading “Glossa storica a Ishmael”