Mese: luglio 2005

‘Ishmael’ sul Times e di nuovo sul Guardian!

guardiantimes.gifNon capita spesso, ma agli italiani sta capitando. Già è raro che magazine e giornali inglesi o americani si occupino di autori del Belpaese. Che, però, se ne occupino due volte è davvero un segnale importante. Prendiamo i Wu Ming. La versione britannica di 54 ha talmente euforizzato la critica britannica, che sono uscite due recensioni entusiastiche sull’Independent, nel giro di poche settimane (qui il primo articolo in traduzione italiana; qui il secondo, in originale).
Alla versione UK di Nel nome di Ishmael è capitato il medesimo onore…

(altro…)