blog

Domani la prima della Fabula Orphica

focover.jpgDomani si parte: alle 22.30, per la regia di Federica Restani (che è anche voce recitante insieme a Raffaele Latagliata), i danzatori Chiara Olivieri e Daniele Ziglioli daranno vita alla prima rappresentazione della Fabula Orphica, testo non propriamente teatrale del sottoscritto. Lo spettacolo si terrà, a meno di improvvisi rovesci climatici, nel cortile d’onore di Palazzo Te, nell’ambito del festival teatrale europeo Arlecchino d’oro.
Prima che il contributo che segue venga pubblicato sull’installazione web www.fabulaorphica.com, riproduco qui parte di un dialogo avvenuto via mail con un lettore particolarmente attento (in maniera filologica) alla questione del mito orfico. Dapprima, dunque, la sua mail che propone questioni fondamentali e poi il mio tentativo di risposta…

Continue reading “Domani la prima della Fabula Orphica”

Annunci
blog

Novità su fabulaorphica.com

foprov.jpgSi arricchisce il sito ufficiale della Fabula Orphica, alla cui prima mancano solo due giorni (venerdì 30, ore 22.30, cortile d’onore di Palazzo Te, Mantova). Sono stati inseriti gli mp3 del recitato con sfondo musicale (La discesa agli inferi, La salita al monte Emo, L’illuminazione, Lo smembramento), per le voci di Raffaele Latagliata e Federica Restani. I medesimi sono resi disponibili cliccando sul testo recitato navigabile sul sito, in modo da potere seguire le parole. E’ ora presente, con pop-up che porta direttamente al suo web, l’autore delle splendide scenografie, Paolo Calvinato, e una slide show speciale di foto di prova da lui scattate e dei suoi bozzetti per lo studio delle scene.
A spettacolo tenutosi, numerosi contributi multimedia: altri mp3, file video e contributi teorici sul mito orfico, tra i quali un significativo scambio di mail con un filologico navigatore di questa installazione web.

Dies Irae

Mangialibri n°26: sul Dies Irae

MANGIALIBRI.jpg[da Mangialibri]
1981. Le operazioni di soccorso del piccolo Alfredino Rampi, precipitato in un pozzo artesiano nei pressi di Roma, tengono incollati davanti ai teleschermi con una diretta-fiume (la prima della storia) milioni di italiani, che sembrano aver di colpo dimenticato eventi come la scoperta della Loggia massonica P2, lo scandalo che ha travolto lo IOR (la potente Banca del Vaticano) e il finanziere Calvi, l’attentato al Papa. Poteri occulti sono all’opera per sfruttare a loro vantaggio l’enorme attenzione rivolta alla tragedia di Vermicino, mentre l’ondata di riflusso degli anni ’80 sta per sommergere le coscienze. 2006. Lo scrittore Giuseppe Genna sta finalmente cercando di dare una forma compiuta ad un progetto che va sedimentando da anni, un faldone di ritagli e appunti intitolato Dies irae.

Continue reading “Mangialibri n°26: sul Dies Irae”

blog

Gli mp3 della Fabula Orphica recitata

fabulaorphicarecitata.jpgNon ancora presenti sul sito ufficiale della Fabula Orphica (lo saranno da domani), sono disponibili quattro file mp3 di quattro momenti dello spettacolo che avrà la sua prima (ci saranno altre cinque date) venerdì 30 giugno a Palazzo Te a Mantova (dopo l’Italia: tranquilli…;D). Potete ascoltare i recitati (le voci sono di Raffaele Latagliata e Federica Restani) con sfondo musicale cliccando qui sotto. Il testo recitato è visibile qui.
DISCESA AGLI INFERI
SALITA AL MONTE EMO
ILLUMINAZIONE DI ORFEO
SMEMBRAMENTO DI ORFEO

Nel nome di Ishmael

Ishmael: nuova edizione pocket olandese!

9024557380.jpgMi è arrivato un pacco Mondadori, ma non si tratta di un’accezione negativa al sostantivo: era un pacco regalo. All’interno, sei copie di una nuova edizione olandese economica di Nel nome di Ishmael, per i tipi Poema Pocket, qualcosa di simile – da quel che capisco – al nostro Circolo dei Lettori. A conferma del successo di In de naam van Ismael, dunque. Ovviamente sono orgogliosissimo, soprattutto delle quattro stelle di giudizio critico. Poema Pocket pubblica autori del calibro di Stephen King, Robert Ludlum, Patricia Cornwell, Dean Koontz, Ian Rankin. Nel frattempo induco dall’autorevole Crimezone.nl che in Olanda sta procedendo bene anche De huid van de draak, cioè Non toccare la pelle del drago, che in quasi tutti i siti di vendita di libri ottiene alti punteggi di gradimento. La nuova edizione economica olandese di Ishmael finisce subito nello Storefront, l’unica pagina di questo sito con un ranking Google decente… 🙂

Dies Irae

Il Mucchio Selvaggio: intervista al Miserabile sul Dies Irae

mucchio.jpgAutori: GIUSEPPE GENNA
Ambizioso, lacerante, monumentale e onnivoro: Dies Irae è l’ultimo romanzo di Giuseppe Genna. Lo abbiamo intervistato.
di Alessandro Besselva Averame
Questo è il tuo romanzo più complesso. Lo hai scritto in un mese e mezzo, ma viene da pensare che fosse lì da tempo e attendesse solamente di essere dissotterrato.
265.jpgNon esattamente. L’editore, a cui avevo proposto due romanzi che potessero anche interessare l’estero, mi ha invece invitato a fare un libro molto italiano, che utilizzasse una scrittura molto alta. Mi hanno anticipato l’uscita e avevo pochissimo tempo, in genere mi ci vuole circa un anno per documentarmi prima di scrivere. Poi c’è stata una sincronicità inquietante. Ho scritto questo libro di corsa anche perché non sapevo se a marzo mio padre, malato, sarebbe stato in grado di leggerlo. Aveva frequentato molta letteratura contemporanea, tutto Pynchon, tutto Wolfe, tutto DeLillo, tutto Mailer, ed era il mio primo lettore. In Dies Irae prendo anticipatamente congedo da lui e il giorno in cui l’ho finito e l’ho stampato per portarglielo, visto che non sapevo se il tumore gli avrebbe permesso di leggerlo al momento dell’uscita, l’ho trovato morto d’infarto.

Continue reading “Il Mucchio Selvaggio: intervista al Miserabile sul Dies Irae”

Dies Irae

Dispaccio ANSA sul Dies Irae

ansa.jpg[Questa, davvero, non me l’aspettavo. Ringrazio per la segnalazione Stefano Porro, che passa molto del suo tempo a controllare le notizie d’agenzia, sopportando con stoicismo gli altri 72 incarichi che ricopre.gg]
GENNA RACCONTA IL DIES IRAE D’ITALIA /ANSA
MAGMATICO, FLUVIALE ROMANZO SUL NOSTRO PAESE DA ANNI ’80 A OGGI

ROMA
(ANSA) – ROMA, 22 giu -(di Paolo Petroni) – GIUSEPPE GENNA, ‘DIES IRAE’ (RIZZOLI, pp.762, 17,50 euro). Sono appena passati, il 12 giugno, i 25 anni dalla tragedia di Vermicino (quando il piccolo Alfredino cadde in fondo a un pozzo artesiano e per due giorni, in diretta tv, tutto il paese assistette ai tentavi vani di tirarlo fuori vivo) e questo romanzo-fiume in piena di Giuseppe Genna inizia proprio ricostruendo quella storia, come spartiacque tra l’Italia del passato e quella che sarà berlusconiana e televisiva, prima di raccontarci tutto il resto, dagli anni ’80 sino al 2006. Oltre settecento pagine, un sommarsi e incrociarsi di vicende e materiali, per farci malinconicamente, drammaticamente intendere che la nostra storia, forse la nostra vita in genere, e’ una spy-story senza speranza e che chiederci cosa ci sia dietro ogni cosa è uno sport nazionale, ma anche una sorta di esigenza esistenziale e di necessità per tentare di capire il mistero che tutto avvolge e ci priva della possibilità di essere felici.

Continue reading “Dispaccio ANSA sul Dies Irae”