blog

June 26, 2015 at 04:57PM


“Bambi” è dunque pronto. Questa è la copertina definitiva. La statuetta in ceramica sarà appunto fatta in ceramica lucida. A me pare che le copertine de Il Saggiatore stiano raggiungendo un punto che, nella mia minima esperienza editoriale, mai ho ravvisato essere nemmeno avvicinato. Il responsabile artistico è, lo ho già detto in occasione di quel capolavoro che è la cover di “Io sono”, il grande Fabrizio Confalonieri di CReE. Questa immagine è davvero “Bambi” e, in quanto accade ciò, è oltre Bambi. Comprendere che Bambi è questo ed è ogni superamento di qualunque cosa si possa comprendere: ecco cosa significa la sintonia in un gruppo in cui, non casualmente, ognuno è una fucina e viene spiazzato dall’altro. Questa copertina è parte integrante della composizione “Bambi”. Non sto a dire quanto mi ha spostato nella composizione il coautore di “Bambi”, Andrea Gentile: mi sposta talmente tanto, che, giuro, io non ci sono più. C’è solo Bambi, il quale o la quale: bambeggia.
Con “Io sono” e “Bambi” ho toccato un apice del fare, del tutto mio, non sto parlando del valore eventualmente oggettivo. Direi che basta: finirei qui, io. Spiace che non sia così.

da Facebook http://on.fb.me/1eMdhs3

blog

June 26, 2015 at 02:07PM

Abbiamo la copertina di “Bambi”. Secondo me è bellissima. Ancora poche ore e la mostro. A “Bambi” Andrea Gentile e io abbiamo messo questo sottotitolo: “Una specie di Bartleby”.
Sai quelli che vanno a capo alla fine per scrivere “Stay tuned.”?

blog

June 25, 2015 at 01:26PM

Sta per terminare la stesura di “Bambi”, il libro che scrivo con Andrea Gentile. Sono ore ultimative, intense, insensate. Uscirà a ottobre per Il Saggiatore. Domani dovremmo avere la copertina definitiva. Non mi sono mai trovato a contatto di un’idrovora poetica di tale potenza. Saranno prosette, scherzetti, raccontini, Alfredini, nascondini, coordinati in un racconto zero, con una prosa poetica che sarebbe intollerabile, se non l’avessero ingaggiata illustri e inarrivabili predecessori.

blog

June 24, 2015 at 11:35PM

Ho scoperto il Lapo del cancro. Questa intervista è incredibile.
Vi invito caldamente ad ascoltare con attenzione questo luminare pugliese di start-up barese che “qui siamo nell’innovation delle menti”. Sono attonito, entusiasta, orripilato. E’ il mio tempo.
“E’ il business delle menti”, dolcezza.