Una poesia di Paul Celan da “La sabbia dentro le urne”

Una poesia di Paul Celan nella splendida traduzione di Dario Borso, apparsa nel 2016 in “La sabbia delle urne”, edito da Einaudi e curato altrettanto splendidamente dallo stesso Borso: PROSSIMITA’ DELLE TOMBE Conosce ancora, madre, l’acqua del Bug meridionale l’onda che ti causò ferite? Sa ancora il campo con i mulini in mezzo come lieve …

‘Il Meridiano’ libertario di Paul Celan

Un intervento critico della docente Camilla Miglio: “Interrogo in queste pagine il ‘Meridian’ di Paul Celan in cerca di una sua importante sebbene non molto frequentata traiettoria libertaria. Il Meridian (Il Meridiano, 1960) esprime una poetica e nello stesso tempo è una prosa poetica. Caratteristica, questa del wittgensteiniano gesto del mostrare più che del dire, che resta a connotare ogni scritto e forse ogni gesto di Paul Celan…”

Audiovideo: Paul Celan legge “Mandorla”

La mandorla a cui allude Paul Celan, in questa poesia tratta da La rosa di nessuno, è un elemento decorativo romanico, gotico e bizantino-ortodosso, di forma ogivale, utilizzato per dare risalto alla figura sacra rappresentata al suo interno, nella tradizione orientale spesso pittato a lapislazzulo. Usata nell’affresco o nell’arte musiva, per raffigurare, di solito, il …

Una nuova traduzione da SALMO di Paul Celan

Ricevo e pubblico questa straordinaria versione italiana di Psalm di Paul Celan: una versione curata da Donata Feroldi ed Enrico Cardesi, la quale, insieme a a quella firmata da Helena Janeczek (leggibile qui), rende giustizia a un testo che la traduzione di Giuseppe Bevilacqua (finita purtroppo nei Meridiani di Mondadori) traslava in un italiano abbastanza …

Introduzione a Paul Celan

di Giuseppe Bevilacqua A Parigi Celan prende alloggio nelle vicinanze della Sorbona, in una stanzina (per altro con balcone) all’ultimo piano di un modesto albergo: per quasi cinque anni il suo umile indirizzo sarà: Hôtel d’Orléans (più tardi Hôtel de Sully), 31 rue des Écoles. Si iscrive all’università scegliendo germanistica e scienze del linguaggio, e …

Celebrando Helena Janeczek, vincitrice dello Strega 2018

Parlerò di premi, per premere sul parlare. Dirò del Premio Strega, andato a Helena Janeczek: è un fatto per me affettivo, letterario, politico – il tutto indifferenziatamente. Non è che io abbia mai intrattenuto alcun rapporto con i premi letterari. Non ho avuto in sorte una candidatura, non dico un riconoscimento, in più di vent’anni …

Dieci domande – Giuseppe Genna – Nuovi Argomenti

Domande e risposte sulla scrittura e il me, su Nuovi Argomenti, grazie a Simona Dolce: Perché ha cominciato a scrivere? C’è un’immagine nella sua memoria che ricollega al momento in cui ha deciso di voler diventare scrittore? Era un tardo pomeriggio del 1977 e stavo vedendo in televisione I programmi dell’accesso. Veniva mostrato un intervento …

Franco Battiato, la polluzione del feto e la meditazione sul corpo putrefatto

di GIUSEPPE GENNA [Presento qui il racconto incluso nell’antologia italiana pubblicata sul numero 30 della rivista NUOVI ARGOMENTI, nel 2005. I racconti usciti su NA sono dedicati a figure o eventi che hanno costruito l’immaginario degli autori, che sono: Pincio, Piperno, Wu Ming 1, Mozzi, Colombati, Lagioia, Desiati, Santi, Domanin, Magi, Parente e io. Due …