Intervista ad Anselm Kiefer

“Di notte mi sposto in bicicletta da un quadro all’altro”
[Intervista ad Anselm Kiefer sul ciclo “Jason” e “Das Goldene Viels” – Süddeutsche Zeitung Magazin n. 46, 16.11.1990 – Intervista realizzata da Christian Kämmerling e Peter Pursche – traduzione e cura di Matteo Zadra]

SZ: Il viaggio degli Argonauti, che lei racconta nelle precedenti venti pagine, è un mito fortemente militare. Lei lo fa invece iniziare innocentemente da un incontro pomeridiano per il caffè…

K: Sì, voglio inserire questa storia in un contesto altamente banale e quotidiano. E proprio così è incominciato: stavo seduto con i miei collaboratori al tavolo a prendere caffè e dolcetti, e, dopo aver mangiato, improvvisamente il piano del tavolo stava davanti a me come un campo di battaglia: tazze vuote, avanzi nei piatti, briciole, tracce. Ecco: un tavolo da caffè tedesco – qualora si prenda il caffè nel modo corretto – lascia emergere Giasone.
Continua a leggere “Intervista ad Anselm Kiefer”