Calvairate, Sun Kil Moon e “Richard Ramirez died today of natural causes”

Questa cantilena di Sun Kil Moon, che ipnotizza in una narrazione strascicata e blesa sulla vicenda sconvolgente di un celebre serial killer statunitense, continua a girare e girare nella testa e non è paga di avere causato la scrittura di un capitolo de “La vita umana sul pianeta Terra”. Il capitolo, che narra cantilenando del quartiere popolare milanese di Calvairate, il quale mi ha dato i natali e da cui mi sono emancipato per via letteraria, è integralmente leggibile qui, nel caso interessasse: http://bit.ly/1q2SzXg. Se può servire a colmare una irrefrenabile curiosità idolatrica e 2.0, ecco un video con audiointervista al sottoscritto su quell’antiMacondo che è Calvairate: http://bit.ly/1L2cv2I. Dal capitolo de “La vita umana sul pianeta Terra” una citazione, nel caso mediano in cui il testo interessasse ma facesse fatica cliccare al link:

“Sanzio di Insubria era morto il giorno stesso che avevano rubato il rolex d’oro a James Gandolfini, a Roma, quando aveva avuto un attacco cardiaco ed era crollato uscendo dalla doccia nel bagno della sua stanza d’albergo. Sulla scena della morte gli avevano sottratto l’orologio. Il tizio dei Soprano era atteso per qualche ospitata in televisione, ma era morto e anche a Sanzio si era allargata una macchia cerebrale e era morto di questa causa naturale. Spezzava le gambe a chi non pagava, dietro il quartiere dell’Ortomercato, dove andava a procurarsi l’MDMA dai russi in questo night abusivo, dentro l’Ortomercato, c’era la lap dance, avevano sgomberato con gli elicotteri della polizia, calandosi con le scale a corda dagli elicotteri, c’era ovunque quel giorno un vento rotatorio dovuto alle pale degli elicotteri a terra, sopra il cemento delle aree deserte del Macello e dell’Ortomercato…”