blog

Su “L’Espresso”: un racconto distopico sull’Italia salvinizzata

Ecco il racconto distopico italiano, che L’Espresso mi ha fatto l’onore di pubblicare nel numero in edicola. Divieto d’aborto, riapertura dei manicomi, libera detenzione d’armi, migrazioni vietate, leva obbligatoria, introduzione della pena di morte, discriminazioni di genere, presunzione di colpevolezza e tanto, tanto egoismo: il genoma della nazione salvinizzata, un incubo che è entrato nel novero delle possibilità. Il titolo, cioè “La nostra fine non vuole finire”, è un merito poetico della redazione del magazine più bello e necessario che c’è.
Spero che vi piaccia, dispiacendovi…

Annunci