blog

Franco Fortini e Mario Benedetti: due terzine

Tra le “terzine” più belle dell’ultimo cinquantennio di poesia italiana ci sono secondo me queste due, la prima di Franco Fortini da “Questo muro” e la seconda di Mario Benedetti da “Umana gloria”. Esse si parlano e formano un intero sistema poetico, che io percepisco come la mia contemporaneità letteraria.

Noi ci troviamo in questo momento in corsa
in una lunghissima curva della pista: che è la pianura
di nebbia fetida, chioschi, conigli sbranati, fari.

Noi eravamo con nostro padre entrati
tra le due coste a bosco,
con l’erba falciata in basso per tenere i fiori.

Annunci
blog

Franco Fortini e il commento a LA SOPRAELEVATA

Film di Valentino Orsini, con il commento del poeta Franco Fortini, animato da uno stile impressionistico fatto di frasi brevi e sincopate che rimandano al dinamismo della città moderna, si documentano le fasi della costruzione della strada sopraelevata di Genova nei primi anni ’60. Video gentilmente offerto da Fondazione Ansaldo Genova.

blog

2001: il Miserabile intervista Andrea Zanzotto

[Questa intervista ad Andrea Zanzotto fu realizzata nel 2001, in occasione della pubblicazione di Sovrimpressioni, il libro che precede la recente uscita, ancora mondadoriana, di Conglomerati, di cui su Carmilla si può leggere recensione e intervista a cura di Gilda Policastro]

Una certa critica ha pensato che Meteo equivalesse a un libretto di congedo, un po’ come fu il Composita solvantur di Fortini. Con Sovrimpressioni Lei spiazza questa critica: c’è un lavoro in corso, fluido, che agglomera nuclei. Si prepara a una nuova Trilogia, Zanzotto?

Finché si sopravvive – dico fisicamente -, c’è la spinta a dire, a reagire a ciò che accade intorno e a dare rappresentazione a ciò che si vomita da dentro. Poiché la vita si rappresenta più come spravvivenza che come vivenza, ci si abbandona a flussi di ricordi e a reazioni contro il presente: per esempio contro quello che mi accade attorno, al territorio attorno a me, e che io ho definito “cannibalismo del territorio”.
Continue reading “2001: il Miserabile intervista Andrea Zanzotto”