Wuz.it: Minimum Fax e Giuseppe Genna, un nuovo libro arriva davvero

INTERVISTA A MINIMUM FAX
da Wuz.it

Basterà aspettare Marzo 2010 quando tornerà in libreria Assalto a un tempo devastato e vile – Versione 3.0, libro cult di Giuseppe Genna, in un’edizione rivista, ampliata e arricchita di 150 nuove pagine che l’autore ha scritto di recente (a destra la copertina). Di questo e del sondaggio parliamo con gli amici di Minimum Fax.

Riassunto delle puntate precedenti: lo scrittore Giuseppe Genna lancia in rete un sondaggio per chiedere ai suoi lettori con quale editore preferirebbero che pubblicasse il suo prossimo libro. In lizza ci sono Einaudi, Guanda, Longanesi, Feltrinelli, Bompiani, Rizzoli, Marsilio, Baldini Castoldi Dalai, minimum fax, Un editore grosso per certi romanzi, un editore piccolo per altri. Al momento gli oltre 800 voti (a 1000 si chiude) hanno assegnato la vittoria all’editore romano Minimum Fax con quasi il 40% delle preferenze. E allora abbiamo chiesto agli amici di Minimum Fax (ringraziamo l’ufficio stampa Alessandro Grazioli) cosa ne pensavano di questa inizativa del Miserabile Giuseppe Genna.
Precisiamo che la scelta di pubblicare di nuovo Assalto a un tempo devastato e vile è avvenuta in tempi precedenti al sondaggio ma siamo contenti che in qualche modo per uno strano gioco del destino le preghiere dei lettori siano state esaudite.

Come avete accolto in minimum fax l’iniziativa di Giuseppe Genna?

Con curiosità. L’idea è talmente originale – e trattandosi di Genna non poteva essere altrimenti – che la nostra prima reazione è stata di assoluto stupore. Chiaramente seguiamo il sondaggio con lo stesso sguardo divertito che credo abbia Giuseppe.
Continua a leggere “Wuz.it: Minimum Fax e Giuseppe Genna, un nuovo libro arriva davvero”

Il romanzo Hitler su Wuz.it

hitlercovermedia.jpgWUZ è un portale di cultura e spettacolo tra i più qualificati, completi e puntuali della Rete italiana. La redazione di WUZ ha recensito il romanzo Hitler, con una concinnitas che mi risulta precisissima rispetto alle intenzioni d’autore. Ringrazio davvero il recensore e lo staff del portale, per quanto scritto intorno a questo lavoro che, come continuo a ripetere, ha al centro la “cosa” e non l’autore.

“La disfatta è sotto gli occhi di tutti: sta maturando.
Hitler fa sempre più fatica a mascherarsi da Führer. Dorme tre ore al giorno. I suoi denti sono sempre più grigi e gialli, sempre più cariati. È cariato dal delirio. Nega la realtà. Urla in continuazione: “Resistere fino all’ultimo uomo, tenere la posizione, fino all’ultimo proiettile! Non capitolerò mai! Se io vengo sconfitto, la Germania sarà annullata!””

È difficile scrivere un romanzo che abbia un personaggio veramente esistito come protagonista. Ancora più difficile se si tratta di un personaggio storico di cui tutto è già stato detto, scritto o filmato. La cui vita è stata messa sotto una lente per soddisfare il bisogno di sapere, o la curiosità a volte perfino morbosa di conoscere ogni dettaglio che aiuti a capire il totale asservimento di un intero popolo ai suoi dettami. Perché non è possibile trovare niente di nuovo da dire di Adolf Hitler, protagonista del romanzo di Giuseppe Genna. E perché è sempre rischioso far parlare sulle pagine un tale personaggio, al di là dei discorsi ufficiali documentati.

Continua a leggere “Il romanzo Hitler su Wuz.it”