SANGUINOSO MARI

Nutro un’abnorme stima per alcuni scrittori. Due di costoro sono implicati in un attentato alla malagrazia dei tempi e alla pubblica sciattaggine in fatto di letteratura. Tale cospirazione risiede in una recensione, che è in realtà un ringraziamento. Sono, tra i due artisti italiani del presente poetico e narrativo, forse i più distanti per stile. Incrociano qui i propri atti d’amore linguistici. Si tratta di Tommaso Pincio che scrive di Michele Mari e del suo ultimo libro, “Roderick Duddle”. A entrambi va la mia gratitudine e la mia ammirazione.
from Facebook http://ift.tt/1rDD2vj

Annunci