blog

November 08, 2015 at 01:00AM

MARCHIO DI FUOCO

Non dormimmo più, poiché giacevamo nel quadrante della malinconia
e flettemmo le sfere come verghe,
e rimbalzarono indietro e sferzarono il tempo a sangue,
e dicesti imbrunire crescente,
e dodici volte dissi tu alla notte delle tue parole,
ed essa si schiuse e rimase aperta,
e le posi un occhio nel grembo e ti intrecciai l’altro ai capelli
e allacciai tra i due la miccia, la vena aperta –
e una giovane folgore si avvicinò nuotando.

(Paul Celan, “Poesie”)

Annunci