Dopo Elkann, Marzullo: lo sfondamento del romanzo Hitler

hitlercovermedia.jpgPrescindendo dall’odiosa materia che ho dovuto trattare nel mio ultimo romanzo, e dai modi in cui l’ho trattata (testimoniati dall’officina aperta prima dell’uscita, e dopo…), Hitler mi ha concesso due soddisfazioni fondamentali per uno spirito trapassato da “Clarence”. La prima, come già detto, è stata l’incredibile intervista di Alain Elkann, che merita un capitolo di un prossimo libro, poiché disvela inenarrate verità del mondo dello spettacolo e delle dinastie (voi umani non potete immaginare…). La seconda, che non ha visto purtroppo la mia partecipazione fisica (per la quale avrei donato otto litri di sangue all’Avis), è stata l’inattesa, sorprendente, non programmata comparsa di Hitler da Marzullo. Ecco l’estratto della trasmissione: il critico musical-letterario Walter Mauro segnala uscita e temi del romanzo. Grazie: Marzullo serve a coronare i sogni e quindi mi aiuta a vivere!