blog

May 23, 2015 at 11:28AM

«Credetemi non so chi fosse lei, non ho mai conosciuto lei e non riesco a darvi una spiegazione perché io mi trovo in questo schifo, ma una cosa voglio farvi capire e lo griderò sempre da queste fottutissime sbarre e mura, che mi circondano: io in tutto questo non c’entro assolutamente niente, io sono del tutto estraneo a questo maledettissimo omicidio, io non avrei mai potuto commettere una cosa così atroce, infamante nei miei confronti, perché non ho mai potuto nemmeno per un secondo far male a qualcuno, io non avrei mai potuto avere il coraggio di fare quello che loro vogliono farvi capire che io abbia fatto. Assolutamente non è da me, la mia verità in tutto questo è sempre stata la mia più assoluta innocenza di sempre e non è un giorno che la grido ma da ben 313 giorni, e non intendo smettere. La mia coscienza è pulitissima, e sono stato incastrato da prove che per me ancora oggi sono altamente surreali e per questo vi chiedo gentilmente di non tralasciare proprio niente, perché anch’io chiedo giustizia come i genitori della povera Yara e dunque non è giusto pagare per qualcuno che in verità ha commesso questo tragico delitto, facendola franca»

Annunci