blog

September 09, 2015 at 06:34PM


Questa, che non è una donna, in quanto è disumana, è ovviamente fascista. Fa la reporter, appartiene a una formazione di estrema destra ungherese, stava anche lei a speculare spettacolarmente sui profughi in fuga dal *campo di Roezske*: siamo infatti, di nuovo, ai *campi*. Sgambetta un padre con la figlioletta. Questo male è gratuito. Per me il fascismo umano, che è sempre disumano, è proprio un metodo di sopravvivenza e imposizione del male gratuito. Questa offesa alla specie angelica e demonica è di specie unicamente demonica. Il fazzolettino al volto per non respirare miasmi e polvere, cioè il corollario della specie al naturale, fa il paio con l’anestesia che impone lo sguardo dietro una telecamera: ecco perché lo spettacolo non è mai esistito ed esplode, questa anestesia non essendo in grado di farsi elemento estraneo, bensì agente sulla scena, intervento greve e intenzionalmente omicida, visto e testimoniato da un altro sguardo suppostamente asettico, anzi, da due sguardi sul campo. E però questo genere di analisi non fa più presa, perché si sta vivendo sulla pelle di giorno in giorno l’incipit dell’epoca postspettacolare, in cui lo spettacolo è tutt’altro che abolito, in quanto è elemento eterico, sta nell’aria, è il suo elemento pesante. La grazia della Bambina che cade ricada su di voi, fascisti di tutto il mondo: disunitevi.

da Facebook http://on.fb.me/1ixaNiF

Annunci