Antonio Porta: TUTTE LE POESIE

E’ qui acquistabile uno dei testi più importanti degli ultimi anni: Antonio Porta – Tutte le poesie (1956-1989), edito da Garzanti nella collana Elefanti Poesia, a cura di Niva Lorenzini (664 pagine, € 20.00):

antonio_porta_poesie

antonio_porta_bigbnVengono qui raccolte per la prima volta tutte le opere poetiche di Antonio Porta: da quelle degli esordi negli anni Cinquanta, quando si firmava ancora con il nome anagrafico di Leo Paolazzi, fino alla morte, che lo colse all’improvviso il 12 aprile del 1989. Un percorso letterario che aiuta a riscoprire una delle voci più forti e incisive della poesia italiana. “Scrivere poesia, confidava Antonio Porta a Luigi Sasso, curatore nel 1980 di una monografia su di lui per II Castoro, ‘è un fatto quasi inevitabile in certi momenti della mia esistenza in cui agisco con il linguaggio e interagisco con quello che accade non solo a me, ma alla realtà del nostro tempo’. Si può muovere da qui per accostarsi a un’esperienza di scrittura protratta per oltre un quarantennio… Agire con il linguaggio, interagire con ciò che accade: è in sintesi il percorso di ogni poeta. Ma per Porta scrivere poesia significava qualcosa di più vincolante ed estremo di quanto lasciasse intendere quella spoglia dichiarazione: voleva dire stare dentro la radicalità della parola e della lingua, e da lì esplorare il confine tra vita e morte, perimetrare il dentro che reclude il corpo, lo espone alla lacerazione e all’asfissia, e fare spazio all’evento esterno che accade al di là della barriera, nel fuori di una realtà che si manifesta come urto, trauma, deformazione e violenza”. (Niva Lorenzini)

«Non mi sono mai appagato di una forma, ho sempre cercato di provocarne molte»

Antonio Porta: il progetto infinito
Convegno Internazionale

Bologna
Archiginnasio, Sala dello Stabat Mater
Librerie Coop Ambasciatori
14-15 maggio 2009

14 maggio 2009
Archiginnasio, Sala dello Stabat Mater – ore 15.30

Saluti inaugurali

Angelo Guglielmi – Assessore alla Cultura e Rapporti con l’Università – Comune di Bologna
Carla Giovannini – Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia
Niva Lorenzini – Direttore del Dipartimento di Italianistica

Apertura dei lavori

Presiede Niva Lorenzini

Edoardo Sanguineti, Aprire
Fausto Curi, Permanenza della poesia “novissima”? Antonio Porta dopo vent’anni
Stefano Agosti, Porta: come gestire la scena della crudeltà
Lucio Vetri, Nel fare poesia
Cesare Sughi, Antonio vs Leo
Andrea Cortellessa, Il progetto e l’avventura. Porta teorico e critico
Testimonianza di Andrea Zanzotto

14 maggio 2009
Librerie Coop Ambasciatori – ore 21.00

La scelta della voce
Incursioni di voci, coordinate da Claudio Longhi: Alessio Berré, Filippo Milani, Lara Piffari, Filippo Romanelli
Letture di Paolo Bessegato

15 maggio 2009
Archiginnasio, Sala dello Stabat Mater – ore 9.30

Presiede Fausto Curi

Renato Barilli, Il “farsi animale” come chiave d’accesso al mondo di Porta
Milli Graffi, Fino al sentimento prelinguistico
Stefano Colangelo, Aperta parentesi, “io”, chiusa parentesi
Cecilia Bello Minciacchi, “io sceglierò la voce”
Francesco Carbognin, “Rapporti” tra verso e prosa
Jean-Pierre Faye, Antonio Porta e “I rapporti”
Nanni Balestrini, La nascita di “Alfabeta”

Archiginnasio, Sala dello Stabat Mater – ore 15.30

Presiede Lucio Vetri

Martin Rueff, Antonio Porta, traduzione e fare poetico
Anthony Molino, Tradurre Antonio Porta: E se fosse tutto un tradimento?
Alessandro Terreni, Dall’occhio all’orecchio. La testualità oralizzante del secondo Porta
Gian Maria Annovi, Undoing Porta
Alessandro De Francesco, Porta all’esterno e al presente
Jolanda Insana, Un ricordo

Rosemary Ann Liedl

Conclusione dei lavori

Coordinamento scientifico
Stefano Colangelo, Niva Lorenzini

Annunci